Era come se, dopo tanta sofferenza, la capacità di soffrire lo avesse, per certi versi, abbandonato.

Eppure, tutta quella sofferenza gli aveva spezzato qualcosa dentro, parte della sua capacità di provare sentimenti era andata bruciata: spazi bianchi di insensibilità.

- David H. Lawrence, L’amante di Lady Chatterley

A volte, stando con lei, provavo un dolore come s e fossi stato colpito da una lama molto affilata.

Eppure, per tutta la pena che potevano darmi, le ore passate con Sumire erano per me le più preziose della mia vita. Con lei riuscivo a dimenticare temporaneamente il costante sottofondo della solitudine che mi accompagnava da sempre. I confini  del mio mondo si dilatavano e potevo respirare più profondamente. 

- Haruki Murakami, La ragazza dello Sputnik